Sito Archeologico

Sito Archeologico

Nel corso dei lavori di ristrutturazione dell’hotel Artemis è venuto alla luce un vasto lembo della Necropoli dell’antica  Kephaloidion, l’attuale Cefalù. E’ stato ricreato all’interno dello stesso Hotel Artemis un vero e proprio Sito Archeologico. Quelle che sembrano due piccole piramidi, sono in realtà segnacoli monumentali che sormontavano le sepolture. Gli epitymbia trovati a Cefalù, risalenti alla fine del IV secolo avanti Cristo, furono smontati pezzo per pezzo e assemblatati dove si trovano adesso, nella stessa posizione relativa e con lo stesso orientamento a pochi metri di distanza. Tutta l’area, sotto la guida della Soprintendenza ai Beni Culturali di Palermo e del Prof. Amedeo Tullio, è stata cosi`sistemata e resa fruibile ai visitatori: con la presenza inoltre, di pannelli esplicativi a valorizzare la zona. L’Hotel Artemis di Cefalù apre quindi le porte al pubblico, offrendo la possibilità di visionare, ventiquattro ore su ventiquattro, il sito archeologico all’interno della nostra struttura. Artemis è orgoglioso di mostrare ai visitatori,  importanti testimonianze della Necropoli Ellenistica dell’antica Kephaloidion, custodite con cura all’interno delle nostre mura.

Gallery e Dettagli

Maggiori Informazioni

Gli studi e gli scavi nella necropoli di Cefalù, tutti realizzati tra il 1976 e il 2008 ad est dell’attuale via Roma, sotto un’area ormai urbanizzata della cittadina, hanno consentito perciò di esplorare complessivamente poco meno di 800 sepolture.  In Sicilia se ne contano circa 300 di cui oltre la metà sono nella necropoli di Cefalù.

“Per fortuna abbiamo potuto salvare questi reperti che si trovavano sotto la tromba dell’ascensore, dove lo scavo era previsto più in profondità” afferma Giuseppe Calabrese, proprietario dell’Hotel.

Alcuni dei reperti recuperati sono adesso custoditi nel Museo Mandralisca, all’antiquarium di Himera e nel Bastione Marchiafava, in attesa di essere esposti al pubblico.

Il percorso è totalmente gratuito ed aperto al pubblico.

I pannelli esplicativi posizionati lungo tutto il percorso faranno da guida lungo tutto il tour.

E’ possibile visitare il Sito Archeologico tutti i giorni

Dal Lunedì alla Domenica 24 ore su 24.